Logo Sta-Nantee
Italiano English 中文
in Carrara since 1936
Iscriviti alla newsletter

La staminalità nelle nostre radici

Nella nostra città natale, Carrara, si narra che i proprietari delle cave Betogli, dove si trova il marmo statuario, abbiano un unico capostipite: quel cavatore nativo del paese di Torano che le ebbe in dono nel lontano 1818 dalla propria amante: la Duchessa Maria Beatrice D'Este.

Forse c'è del vero, dal momento che fino a qualche decennio fa, la gran parte dei proprietari di quelle cave portava lo stesso cognome di nostro nonno. Di certo c'è che nostro nonno Aldo Vanelli, soprannominato "Settecervelli", negli anni Sessanta comprò nel bacino dei Betogli la cava Zona Mossa ed ancora nello stesso bacino nel 2005 la nostra famiglia comprò la cava Poggio Silvestre.

Ecco che la storia delle nostre cave è anche la storia della nostra famiglia, da quando il marmo veniva calato a mano al piano, ed in casa si accatastavano i pani di sapone verde da portare in cava per la lizzatura, a quando si acquistò la prima pala meccanica o il primo impianto di filo diamantato, che sostituendo il filo elicoidale pose fine all'antico modo di lavorare il marmo.

Le nostre radici affondano in quei luoghi ed in quelle storie, quello con la cava ed il marmo è un legame forte che si è trasmesso di generazione in generazione.

Ed è così che nel 2008 la nostra famiglia decide di compiere un ulteriore passo avanti fondando Staminalstone, nata dalla volontà di sviluppare anche l'aspetto artistico e creativo del marmo, intrattenendo e tessendo rapporti di collaborazione con il mondo del design e dell'architettura.

Il rapporto con il marmo è, infatti, da sempre connotato per la presenza di due elementi tanto distinti quanto integrati: la fisicità del processo di escavazione e l'intensità del sentimento che la realizzazione finale e l'opera d'arte sanno suscitare.

Allo sforzo fisico del cavatore che separa il blocco di marmo dalla cava madre si aggiunge l'elaborazione creativa di Staminalstone che trasforma la pietra in qualcosa di totalmente nuovo, cui dona un proprio valore identitario arricchito di apporto emotivo che la rende unica, differenziata e specificamente riconoscibile.

È proprio da questo nuovo indirizzo che prende vita il concetto di staminalità.

Aldo, Antonella e Stefano Guadagni

1818
1880
1890
1902
1923
1936
1960
2005
2010
2011
2012
La duchessa Maria Beatrice d'Este e i Betogli.
anno 1818
Antiche tecniche di taglio.
anno 1880
La cava di Poggio Silvestre fornisce marmi per la costruzione di importanti opere in Europa.
anno 1880
Viene terminata la costruzione della Ferrovia Marmifera.
anno 1890
I velieri che trasportavano il marmo.
anno 1902
Aldo Scarzella “Il Marmista” dagli archivi Staminalstone.
anno 1923
Staminalstone inizia la sua storia
pencil
anno 1936
Aldo Vanelli compra la cava 67 Zona Mossa.
anno 1960
Staminalstone acquisisce la cava 66 Poggio Silvestre.
anno 2005
I marmi di Staminalstone sono impiegati per applicazioni di lusso e di design.
anno 2010
Viene inaugurata la sede di Staminalstone Cina a Xiamen.
anno 2011
Il marmo delle cave Staminalstone viene usato per la costruzione dell’opera d’arte Stone Gate.
anno 2012